PDF Stampa E-mail
Motori di creazione. Introduzione alla versione web, di K. Eric Drexler
Tecnoscienza - Nanotecnologie

I dieci anni da quando Motori di Creazione fu pubblicato per la prima volta ["Motori" fu pubblicato nel 1986. Questa introduzione risale quindi al 1996 - Ndr] ci hanno portato molto avanti sulla strada che conduce allo sviluppo della nanotecnologia molecolare e della fabbricazione molecolare. I progressi sono stati più rapidi di quanto mi aspettassi. Anche i concetti di base sono stati accolti in maniera più polemica e controversa di quanto mi fossi atteso. Persino adesso, dopo (per esempio) che lo US Science Advisor, il Consiglio Statunitense per la Scienza, si è pronunciato positivamente sulla plausibilità della fabbricazione molecolare, alcuni segmenti del mondo scientifico hanno ancora qualche difficoltà con alcune idee piuttosto semplici.  

Appare ovvio tuttavia che conquistare il preciso controllo della materia a livello molecolare permetterà avanzamenti tecnologici importantissimi, e che alcuni nostri progressi verso l'acquisizione di questa capacità sono altrettanto evidenti. Il macchinario molecolare che troviamo già in natura costituisce la dimostrazione esistente di capacità enormi. Progressi ottenuti nella ricerca per la costruzione di tali macchine vengono costantemente riportati dalle pubblicazioni scientifiche ogni settimana. Forse il fatto che l'orizzonte temporale sia spesso limitato al breve termine, tendenza comune alla scienza Europea ed a quella Statunitense, fornisce la scusa per trascurare le conseguenze di ciò che già ora sappiamo essere possibile.

Motori di Creazione faceva alcune proiezioni sullo sviluppo dei sistemi di pubblicazione ipertestuale; ora ne è quanto meno apparso uno. Sebbene il Web manchi di diverse importanti caratteristiche, fornisce comunque molti dei benefici descritti in Motori di Creazione. È gratificante vedere Motori di Creazione disponibile in questo media. I miei ringraziamenti a Russell Whitaker per la conversione del libro in html, ed a Jim Lewis per aver scansionato elettronicamente il testo per una precedente versione destinata al sistema ipertestuale HyperCard.  

[NOTA: Una seria omissione è stata commessa in una precedente versione dei ringraziamenti per la conversione elettronica del testo originale. Ringraziamenti aggiuntivi dovrebbero essere rivolti a John L. Quel, da condividere con The Boeing Company e con John Cramer della University of Washington. Tutti loro hanno contribuito vari anni fa, poco dopo la pubblicazione del libro, alla scansione elettronica a riconoscimento di caratteri (OCR) del testo originale, in un tempo in cui questo tipo di scansione era una sfida di notevole impegno tecnico. Grazie al Dottor Jim Lewis per aver portato alla mia attenzione questa omissione. - Russell Whitaker]  

Non c'è molto che cambierei se riscrivessi oggi Motori di Creazione (non farei altro che perdemi nei  dettagli rendendolo neno leggibile e cambierei ben poco della sostanza). Il lavoro tecnologico si mantiene in evoluzione, e si espande in portata così come nei dettagli analitici, ma i concetti di base sono sopravvissuti ad un esame critico sia sulla rete che altrove.  

Per tenervi informati sugli sviluppi nella nanotecnologia, potete contattare il Foresight Institute o visionare il Sito Web del Foresight (http://www.foresight.org), nonché il sito dell'Institute for Molecular Manufacturing.

Eric Drexler, Research Fellow  
Institute for Molecular Manufacturing  
Palo Alto, California - Aprile 1996 

Torna all'Indice

 

Tecnofascismo? No grazie.

  • Una serie di articoli su sovrumanismo e dintorni e sui motivi che hanno spinto Estropico ad andarsene dalla Associazione Italiana Transumanisti.
  • Aggiornamenti (su Estropico Blog)

Varie